Cosa mangiare quando si ha mal di stomaco?

Cosa mangiare quando si ha mal di stomaco?

Ecco un elenco di cibi da preferire e quali evitare in caso di mal di stomaco

Diversi sono i fattori che ci inducono a soffrire di crampi, bruciori e gonfiori di pancia… che cosa fare dunque e cosa mangiare quando si ha mal di stomaco?
Innanzitutto, partiamo dal “cosa non mangiare quando si ha mal di stomaco”, ovvero, tutti quei cibi che si dovrebbero evitare di assumere poiché non farebbero altro che aumentare l’acidità e l’infiammazione, provocando nausea e malessere .
Pronti? Si parte!

Cibi e bevande da evitare:

  • pomodori e salse di pomodoro;
  • cibi grassi o fritti;
  • Condimenti come cipolle, aglio, pepe, peperoncino, cannella…
  • Alcol, succhi di agrumi, bibite gassate e bevande a base di caffeina.
  • Ora che sapete cosa non mangiare, potete dedicarvi agli alimenti e alle bibite da prediligere quando si ha mal di stomaco:

  • Il buon riso in bianco con un po’ d’olio extravergine d’oliva vi aiuterà nel processo di assorbimento dei liquidi. Il suo amido vi donerà sollievo e fungerà da cappotto per il vostro stomaco;
  • Pane abbrustolito, grissini, toast, crackers o fette biscottate sono perfette per un mini-pasto in quanto altamente digeribili;
  • Verdure passate, carni e pesci magri;
  • Ok anche per acqua minerale, infusi e tisane.
  • Consigli in pillole

    #1 Quando il mal di stomaco si fa sentire un po’ troppo spesso, avvisate prima di tutto il vostro medico curante, in secondo luogo, poi, potreste considerare di redigere un diario alimentare. In questo modo, sarà più semplice tenere traccia degli alimenti ingeriti e individuare i cibi che vi fanno stare male.

    #2 Attenzione allo stile di vita! Sebbene alcuni cibi contribuiscano ad accrescere i dolori alla parte alta dell’addome, non sempre essi sono l’unica causa del disturbo. Anche la sfera psicologica gioca un ruolo chiave: preoccupazioni economiche, liti in famiglia, stati d’ansia possono essere considerati come i fattori scatenanti del mal di stomaco. Spesso, infatti, il problema è legato a un riflesso nervoso. Per tale ragione, sono da preferire pasti leggeri, avendo cura di mangiare e masticare molto lentamente, e attività fisica come corsi di Yoga o di respirazione, in grado di alleviare lo stress e sciogliere le tensioni.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Facciamo un po' di calcoli: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.