5 cose che forse non sai sulle zanzare

Aedes aegypti resting position E-A-Goeldi 1905

Perché le zanzare ci ronzano nelle orecchie e perché è importante non grattarsi dopo essere stati punti?

Pensando alle zanzare, molti di voi si saranno chiesti più di una volta: “Qual è la loro utilità nell’ecosistema?”.
Ebbene, come la maggior parte degli insetti, anche esse svolgono un ruolo importante in quel che concerne l’impollinazione delle piante e udite, udite: esse sono le principali impollinatrici delle piante di cacao. Pertanto prima di esprimere il desiderio di farle scomparire una volta per tutte dalla faccia della Terra, provate a immaginare un mondo senza cioccolato!
Dopo questa scioccante rivelazione, procediamo con l’elenco delle “5 cose che forse non sai sulle zanzare”.

Tutte le zanzare pungono?

Pungono solo le femmine, i maschi volano di notte alla ricerca del nettare di alcune piante. Qui dunque la domanda può sorgere spontanea: “Perché le zanzare femmine sono assetate di sangue?”. La risposta è semplice: mediamente esse depongono dalle 350 alle 450 uova, per far ciò si nutrono di sangue poiché ricco di sostanze nutrienti e proteine.

Perché ci ronzano nell’orecchio?

Le zanzare sono attratte dall’anidride carbonica. Quando noi espiriamo, rilasciamo nell’aria CO2 e questo ci rende particolarmente irresistibili. Pensate, le zanzare riescono a individuare l’anidride carbonica che noi espelliamo fino a 30 metri di distanza. Se state pensando che il rimedio sia trattenere il fiato, vi state sbagliando.

Perché è importante non grattarsi dopo essere stati morsi da una zanzara?

Quando una zanzara ci morde, rilascia nel nostro corpo la sua saliva per evitare che il nostro sangue coaguli. Ciò libera una sostanza chiamata istamina e la reazione del nostro corpo cambia di persona in persona. Tuttavia, gli esperti consigliano vivamente di non grattarsi e di lavare le punture con sapone neutro e acqua fredda.

Le zanzare sono pericolose?

Le zanzare sono sicuramente gli animali più letali del pianeta. Diverse sono le malattie che trasmettono, una fra tutte la malaria. È difatti sufficiente una sola zanzara malarica per infettare più di 100 persone.

C’è un modo naturale per tenere lontano le zanzare?

Vi sono alcune piante che le zanzare proprio detestano, tra queste troviamo quelle aromatiche, come menta, basilico e rosmarino. Il loro odore forte e deciso riesce ad allontanare questi fastidiosissimi insetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facciamo un po' di calcoli: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.