Come e perché si starnutisce?

Come e perché si starnutisce?

Sintomi e cause di un processo fisiologico molto comune: starnutire. Scopriamo insieme cosa genera questa esplosione di aria.

Perché si starnutisce? Ebbene prima di rispondere a questa domanda, occorre precisare che cosa sia uno starnuto. Uno starnuto è un processo che il nostro corpo mette in atto per autodifesa, vale a dire, che questo fenomeno si manifesta ogni qualvolta che i sensori nervosi posti all’interno delle nostre narici captano sostanze estranee. Per tale ragione, in risposta ad uno stimolo ne consegue un effetto che per quel che riguarda lo starnuto è una forte esplosione d’aria dai polmoni.

Ma come avviene il tutto?

L’atto di starnutire coinvolge numerosi muscoli del nostro corpo e tale processo si può suddividere in 3 fasi:
1) I sensori nervosi delle vie respiratorie si attivano in presenza di agenti patogeni o di piccoli corpi estranei, generando una sostanza mucosa;
2) I muscoli respiratori comprimono il torace e fanno chiudere le vie respiratorie;
3) Quando la pressione diventa troppo alta nei polmoni, le vie respiratorie si aprono espellendo con forza la mucosa nasale.
Pertanto è buona norma starnutire proteggendo la bocca con un fazzoletto poiché il muco proiettato all’esterno viene ripartito in migliaia di goccioline che, se non bloccate, possono viaggiare fino a 5 metri di distanza. L’aria che esce dai polmoni può raggiungere infatti la velocità di 160 km/h e per tale motivo, è consigliabile non bloccare mai uno starnuto.

Cosa succede se si blocca uno starnuto?

Sebbene il rischio di infortunio sia relativamente basso, bloccare uno starnuto potrebbe causare numerosi problemi, i più comuni sono: lesioni al diaframma, rottura di un vaso sanguigno e lesioni all’interno dell’orecchio. Molteplici, anche se rari, sono i casi in cui a seguito di uno starnuto si sono verificati infortuni al collo e un incrinamento delle costole. Il consiglio è quindi quello di lasciare andare lo starnuto.

Perché quando si starnutisce si chiudono gli occhi?

La chiusura degli occhi mentre si starnutisce è un’altra forma di difesa automatica del nostro corpo per impedire di subire danni agli occhi e, in particolare, ai dotti lacrimali. Inoltre muscoli e nervi di naso e occhi sono strettamente collegati, pertanto, spesso, la reazione ad uno stimolo di uno dei due genera la risposta anche dell’altro.

Quando si starnutisce?

Diversi sono i motivi che ci inducono a starnutire. Gli starnuti difatti possono manifestarsi quando si ha un’infiammazione virale, ovvero, un raffreddore o in casi di rinite allergica. In questo caso però il raffreddore allergico che può provocare fino a 20 volte di fila uno starnuto non è contagioso come quello virale.
C’è chi starnutisce però anche quando guarda una forte luce (parecchi sono i casi di persone che starnutiscono guardando il sole), durante un rapporto sessuale o semplicemente per l’irritazione dei sensori nasali causata da pepe, ammoniaca o altre sostanze.

Un pensiero riguardo “Come e perché si starnutisce?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facciamo un po' di calcoli: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.