Che cos’è ExoMars?

Che cos'è ExoMars?

Alla scoperta della sonda spaziale ExoMars che porterà l’Europa su Marte.

ExoMars è la sonda spaziale, partita dal Kazakistan il 14 marzo 2016 alle 10:31 (ore italiane), e rappresenta una delle missioni dell’ESA (Agenzia Spaziale Europea) più importanti e ambiziose.
Per la prima volta, infatti, una missione europea atterrerà su Marte grazie a delle sonde costruite in Italia. Lo scopo è quello di trovare delle tracce di vita presenti o passate, ma non solo: si cercherà anche di analizzare il pianeta dal punto di vista geochimico e geofisico in modo tale da individuare eventuali rischi e ostacoli per le missioni umane previste tra circa una ventina d’anni sul Pianeta Rosso.

Perché si chiama ExoMars?

Il prefisso “Exo” deriva dalla parola inglese “Exobiology”, ovvero, la branca della biologia che studia e ricerca forme di vita al di fuori della Terra e gli effetti degli ambienti extraterrestri sugli organismi viventi. Quale miglior nome, dunque, per una missione che è alla ricerca di vita su Marte?

Che cosa prevede questo progetto e quanto tempo impiegherà per arrivare su Marte?

Il progetto si divide in due parti: nella prima, che inizia il 14 marzo 2016 e arriverà su Marte tra 7 mesi, la sonda Trace Gas Orbiter (TGO) raccoglierà dei dati sulle condizioni atmosferiche e sulla superficie marziana, sganciando verso il Pianeta Rosso il lander “Schiaparelli”. Nella seconda, in programma per il 2018, si provvederà ad inviare un astromobile, detto anche rover, per analizzare nel dettaglio e approfondire tutte le informazioni della prima parte del progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facciamo un po' di calcoli: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.