Come fanno gli uccelli che non migrano a difendersi dal freddo?

Non tutti i pennuti migrano nelle zone calde, ecco i trucchi che usano gli uccelli per difendersi dal freddo.

La domanda è lecita: “come fanno gli uccelli a difendersi dal freddo?” Si sa, infatti, che alcune specie preferiscono intraprendere lunghi viaggi verso i paesi più caldi per risolvere il problema della sopravvivenza durante l’inverno. Eppure non tutti gli uccellini migrano, qui di seguito vedremo i trucchi che usano per difendersi dal freddo e dal gelo.

Con il freddo gli uccelli cercano un riparo

Come quasi tutti gli esseri viventi, anche gli uccelli soffrono molto il clima e le temperature rigide. Per tale ragione, hanno sviluppato una serie di adattamenti che consente loro di contrastare al meglio l’inverno. Innanzitutto, c’è da dire che rispetto a noi essere umani, gli uccelli hanno un metabolismo più veloce. Il che vuol dire che hanno anche una temperatura corporea più alta poiché spendono più energia per mantenere al caldo il loro corpicino. Ovviamente, con il freddo per loro è più difficile trovare del cibo e reintegrare le forze. Perciò, la prima cosa che fanno è cercare un riparo. Così facendo, limitano i loro movimenti e smettono di alimentarsi, per ottenere una temperatura relativamente più alta. Perché cessano di alimentarsi? Poiché spenderebbero più energie per la ricerca del cibo rispetto alle calorie ingerite visto che, come abbiamo già detto, d’inverno per loro è più difficile trovare nutrimento.

Le piume aiutano gli uccelli a contrastare il clima rigido

Può sembrare scontato ma un buon piumaggio è senza ombra di dubbio un buon metodo per contrastare il freddo più rigido. Alcuni uccelli pertanto arruffano le penne per non far disperdere il calore corporeo; altri, soprattutto, in casi estremi, cercano un contatto con i propri simili per tenersi al caldo a vicenda.

Come aiutare gli uccelli che non migrano a difendersi dal freddo?

Per aiutare gli uccelli durante i giorni freddi potrebbe essere efficace installare una mangiatoia in giardino o sul balcone. Qual è il cibo che preferiscono? Fringuelli e cardellini amano i semi di mais o girasole, mentre merli e pettirossi sono ghiotti di briciole dolci (sebbene non sia un’alimentazione ideale) e frutta secca!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facciamo un po' di calcoli: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Grazie per la visita!

Basta un Like... per rimanere in contatto :)