Allarme smog a Pechino: boom di acquisti d’aria in bottiglia

aria bottiglia

Nuovo allarme rosso per la capitale cinese e gli abitanti fanno la scorta di aria in bottiglia.

Fare la scorta di aria in bottiglia vi sembra un’idea bizzarra? In Cina la sfrenata crescita economica ha portato il Paese a vivere in una fitta nebbia di smog, soprattutto nelle località del nord. Con un livello di inquinamento 20 volte superiore al massimo considerato tollerabile dall’Organizzazione mondiale della sanità, i cinesi si apprestano a correre ai ripari comprando aria pulita in bottiglia dal Canada, mentre le autorità raccomandano ai cittadini delle aree interessate di non uscire di casa.

Quanto costano queste particolari bottiglie?

Le bottiglie non sono alla portata di tutte le tasche. Solo le famiglie cinesi benestanti possono permettersele, dal momento che 2 bottigliette da 7 litri – 150 respiri garantiti – costano 59 dollari!
Sebbene esse non siano la soluzione all’inquinamento, respirare aria pura dovrebbe essere un diritto di tutti e non di pochi eletti, non ci resta, quindi, che aspettare normative più severe per contenere le emissioni di CO2.

Per scoprire di più e avere maggiori informazioni su queste bottigliette d’aria, fate un giro sul sito della start-up nordamericana Vitality Air che le ha ideate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facciamo un po' di calcoli: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.