Si può fare il bagno in mare se scoppia un temporale?

Cosa fare se scoppia un temporale mentre si sta facendo un bagno in mare? Uscire o restare in ammollo?

D’estate i temporali sono un fenomeno meteorologico molto comune, quello che non tutti sanno è che, se un temporale si avvicina, è meglio non farsi trovare in acqua.

La ragione è semplice: l’acqua di mare è un ottimo conduttore di elettricità. Un fulmine, infatti, se dovesse scaricarsi in mare, trasmetterebbe all’acqua una tensione elettrica che può arrivare fino a un miliardo di Volt!

Pertanto, la risposta alla domanda “si può fare il bagno in mare se scoppia un temporale?” è che la prudenza non è mai abbastanza e la cosa migliore da fare è allontanarsi dalla spiaggia e recarsi in un luogo chiuso.

Cosa fare se si è all’aperto senza ripari nelle immediate vicinanze?

Innanzitutto, occorre non mettersi sotto gli ombrelloni o sostare vicino agli alberi delle imbarcazioni, poiché potrebbero attirare i fulmini. In secondo luogo, sarebbe meglio liberarsi da oggetti metallici come collanine, orologi e cercare di evitare di stare in piedi con le gambe divaricate. In questi casi, sarebbe meglio accucciarsi tenendo i piedi più uniti possibili e con la testa tra le ginocchia.

Per tutta questa serie di ragioni, non resta che correre ai ripari non appena si avverte il primo tuono scoppiare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facciamo un po' di calcoli: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.