Lost in Translation, i 10 titoli di film più assurdi

Lost in Translation, i 10 titoli di film più assurdi

Il titolo è il primo elemento a decidere il successo di una pellicola. Ma quante traduzioni di titoli di film risultano essere azzeccate?

A chi non è mai capitato di controllare le nuove uscite al cinema e imbattersi in titoli di film talmente insensati da rimanere sconcertati? A quel punto solo i più temerari continuano a leggere comunque la trama. Sì, perché, in alcuni casi, soprattutto quando si è già a conoscenza del titolo originale, ci vuole davvero tanto coraggio per andare avanti e dare una chance al film.
Vediamo 10 esempi eclatanti di titoli di film di libera interpretazione:

1) L’amore tradotto, una storia delicata che racconta di un’amicizia nata tra incomprensioni linguistiche e sentimentali. Il titolo originale, Lost in Translation, letteralmente “Perso nella traduzione”, fa riferimento alla perdita di senso dei modi di dire durante il passaggio da una lingua all’altra. Questo significato nel titolo italiano è appunto completamento perso.
2) Se mi lasci ti cancello, perfetto titolo da commediola scelto per un film psicologico, la cui sceneggiatura si è addirittura aggiudicata un Oscar. Il titolo originale è Eternal Sunshine of the Spotless Mind, ispirato da un verso del poeta Alexander Pope e traducibile come “Infinita letizia della mente candida”.
3) Una settimana da Dio, famosa commedia interpretata da Jim Carrey. Certamente è uno dei titoli più fedeli alla trama, ma non rispecchia l’originale Bruce Almighty, “Bruce l’Onnipotente”. Inoltre contiene uno spoiler, un’anticipazione delle vicende che capiteranno al protagonista nella settimana.
4) La donna che visse due volte, pellicola del 1958 diretta da Alfred Hitchcock.
Ancora una volta troviamo un’anticipazione della trama di un film chiamato semplicemente Vertigo, “Vertigine”.
5) Prima ti sposo, poi ti rovino, commedia sentimentale che ha spinto l’adattatore a rendere l’argomento il più chiaro possibile. Il titolo Intolerable Cruelty, “Intollerabile crudeltà”, riprende una classica formula usata nei divorzi americani, probabilmente considerata non abbastanza comprensibile.
6) Sulla stessa scia segue Ti odio, ti lascio, ti…, un’altra commedia romantica. In questa occasione però il titolo The Break-Up, “La separazione”, sembra proprio aver lasciato a corto di parole, dal momento che il titolo in italiano resta in sospeso…
7) Le parole che non ti ho detto, film drammatico tratto dall’omonimo romanzo di Nicholas Sparks. Il titolo originale è Message in a Bottle, “Messaggio in una bottiglia”, ma il danno qui era già stato fatto con la pubblicazione del libro.
8) Cappuccetto rosso sangue, versione gotica della popolare fiaba Red Riding Hood, Cappuccetto Rosso. L’aggiunta della parola sangue serve forse a richiamare gli amanti del genere horror?
9) Mamma, ho perso l’aereo, film cult di ogni Natale, che non ha bisogno di presentazioni. Quanti sanno che il titolo originale è Home Alone, “A casa da solo”?
10) Chi andrà a vedere Humandroid? Per dimostrare che l’assurdità non ha mai fine, è questo il titolo italiano scelto per CHAPPiE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Grazie per la visita!

Basta un Like... per rimanere in contatto :)