Il cibo scaduto si può mangiare? Se sì, quando e cosa?

Il cibo scaduto si può mangiare? Se sì, quando e cosa?

Quando è possibile mangiare cibo scaduto? Tutto ciò che scade è da buttare? Scopriamolo insieme!

Il 2015 è l’anno di Milano e di Expo, la più grande Esposizione Universale mai organizzata finora sul tema dell’alimentazione e della nutrizione. Lo scopo è quello di trovare una risposta concreta all’esigenza di garantire cibo sano per tutto il pianeta. Probabilmente, lo scambio di idee e le nuove tecnologie ci potranno aiutare a colmare il divario delle risorse tra i Paesi e i popoli del mondo, ma tutto questo sarà sufficiente?

Siamo noi a dover fare il primo passo verso un futuro sostenibile…

Pensate, solo negli USA il 40% del cibo che finisce nelle discariche è ancora commestibile mentre in Inghilterra oltre il 40% delle persone sono disposte a mangiare del cibo scaduto, generando così 1,7 milioni di casi di avvelenamento alimentare all’anno. Il che evidenzia, tra un eccesso e un altro, che anche i nostri comportamenti quotidiani possono fare la differenza.

Come regolarsi dunque con il cibo scaduto?

Ci sono date di scadenza di alcuni alimenti che non sono negoziabili, per tale ragione, occorre prima fare una distinzione tra un “consumarsi preferibilmente entro” e una data di scadenza tassativa. Solitamente, gli alimenti che non sono soggetti a una rapida deperibilità riportano la dicitura “da consumarsi preferibilmente entro” seguiti da un lasso temporale che indica il periodo in cui l’alimento, se adeguatamente conservato, mantiene le sue caratteristiche organolettiche. Ciò vuol dire che quel “preferibilmente entro” è la data ottimale entro cui mangiare un determinato cibo per una questione di gusto e non per sicurezza alimentare. Al contrario, tutte le diciture da “consumarsi entro” vanno rispettate e il cibo scaduto non va assolutamente mangiato, specie se si tratta di carne, pesce e formaggi morbidi poiché la proliferazione dei batteri potrebbe essere talmente alta da provocare problemi di salute.

Quali sono gli alimenti che possono essere consumati dopo la data di scadenza?

Generalmente, la maggior parte dei cibi secchi come, biscotti, pasta secca e cracker, si conservano bene, così come quelli sotto sale, olio, zucchero o miele. A proposito di miele: una giara di nettare d’api, risalente a più di 5000 anni fa e trovata in Egitto, si è rivelata essere ancora commestibile.
Questo però non vuol dire che il cibo scaduto sia mangiabile all’infinito: se ci sono rigonfiamenti della confezione o cattivi odori, è meglio buttar via tutto.

Un pensiero riguardo “Il cibo scaduto si può mangiare? Se sì, quando e cosa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facciamo un po' di calcoli: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Grazie per la visita!

Basta un Like... per rimanere in contatto :)