5 cibi velenosi apparentemente innocui

apparentemente innocui

Spesso, senza saperlo, ingeriamo cibi aventi sostanze tossiche o parti poco salutari. Scopriamo insieme quali sono.

Sembra incredibile, eppure ci sono alcuni alimenti che siamo soliti mangiare che potrebbero riservarci brutte sorprese come, ad esempio, intossicazioni e squilibri fisici anche gravi.
Ecco a voi l’elenco dei 5 cibi velenosi:

  • Fagioli. Bud Spencer e Terence Hill nei loro film ne mangiavano in quantità industriali, effettivamente i fagioli sono un alimento ricco di proteine e un ottimo sostituto della carne. I fagioli crudi però sono velenosi: contengono difatti una tossina detta fitoemoagglutinina che se ingerita, anche in piccole dosi, può causare nausea, diarrea e vomito. Per tale ragione, è bene consumarli sempre cotti, ma prima di cuocerli occorre tenerli in ammollo per almeno un paio d’ore e buttare via l’acqua utilizzata.
  • Mele. Il detto popolare “una mela al giorno toglie il medico di torno” è giusto perché è un frutto ricco di vitamine e con un elevato potere antiossidante, abbiate però cura di rimuovere i suoi semi. Se assunti in grandi quantità possono risultare letali per via della amigdalina.
  • Mandorle. Alimento energetico per mente e corpo, ma quelle amare andrebbero assolutamente evitate. Anche esse contengono grandi quantità di amigdalina, sostanza che nell’organismo produce acido cianidrico (da cui si ottiene il cianuro). Fortunatamente il loro gusto amaro ci dissuade dal mangiarle, ma sappiate che 50 mandorle amare potrebbero essere letali per un uomo.
  • Patate. Prima di cuocerle andrebbero sempre sbucciate. Nella buccia delle patate sono contenute diverse tossine come la solanina che possono causare avvelenamento. I sintomi sono disordini gastrointestinali e neurologici. Bisogna pertanto fare attenzione quando le si pulisce, avendo cura di eliminare la parte verde, ovvero il luogo in cui si concentra la solanina. Da evitare assolutamente le patate che appaiono verdi già prima di essere sbucciate.
  • Noce moscata. È una spezia che dà sapore e carattere in cucina, ma è meglio non abusarne. La noce moscata contiene una sostanza chiamata miristicina che se assunta a grandi dosi provoca allucinazioni e convulsioni.
  • Che dire quindi? Occhio a quello che mangiate e informate le persone a voi più care sui 5 cibi velenosi che abitualmente ingeriamo!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Facciamo un po' di calcoli: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Grazie per la visita!

    Basta un Like... per rimanere in contatto :)